mercoledì 16 aprile 2014

Si va al cinema!!

Approfittando della presenza di una baby sitter (grazie Nonna Renata!), qualche giorno fa io e Ilaria siamo finalmente riusciti a concederci una serata in libertà; così dopo tempo immemore abbiamo finalmente potuto andare al cinema!
In questi quasi tre anni ci era già capitato una manciata di volte, ma o si va a vedere un film di animazione con i bambini o si finisce per optare per una produzione americana (se ricordo bene l'ultimo che abbiamo visto era Django unchained ... tanto per darvi un'idea di quanto spesso accada...).
Stavolta abbiamo deciso di fare gli sboroni ed abbiamo visto il nostro primo film svedese!
Trattasi di Hundraåringen som klev ut genom fönstret och försvann (Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve), campione di incassi (è fuori da Natale!) tratto dall'omonimo best seller di Jonas Jonasson.
C'é da dire che Ilaria si era giá letta il libro in svedese (ci ha messo qualche bel mese), ma comunque trovarsi in sala senza l'ausilio dei sottotitoli (che sfruttiamo alla grande guardando la tv) e seguire i dialoghi non è stato facile.
La storia è divertente e leggera, per cui non era indispensabile cogliere ogni singola battuta (per fortuna... perchè la voce narrante del centenario era difficile da decifrare); io che non avevo letto il libro non avevo nemmeno la preoccupazione di fare paralleli tra l'originale e la riduzione cinematografica. Alla fine posso dire che l'esperimento è riuscito (e consigliarvi libro e film se vi capitano a tiro)!
Mentre eravamo in sala abbiamo notato come noi ridessimo spesso in controfase rispetto agli svedesi: mentre noi trovavamo divertenti alcune scene sulla "svedesità", loro si sbellicavano su altre situazioni - cogliendo probabilmente battute che noi non abbiamo capito.

Alcune note a margine sul tema "andare al cinema in Svezia"...
Innanzitutto costa un botto! al punto che l'ultima volta che ci siamo andati in Italia (al Centrale, per chi ci legge dal Friuli) quando la cassiera mi ha detto 14€ (7+7) io gliene ho dati 28 (14+14, pensando che si riferisse al costo del biglietto singolo) e lei mi ha preso per scemo.
Anche qui si va di Multisala alla grande... a parte le salette di periferia (ad esempio anche a Söderköping proiettano quelche seconda visione) tutto è in mano al monopolio-di-fatto della Svensk Filmindustri, con un taglio molto commerciale ed omologato a quello che trovate anche voi nei multisala italiani (popcorn e pubblicità inclusi).
SF ha un ruolo importante anche nella produzione di nuovi film (tutto Bergman ad esempio) ed è onnipresente, pur essendo sempre stata un'azienda privata. Un po' noioso, non trovate?
Anche se andate al cinema relativamente presto (siamo usciti dalla sala alle 20.40), una volta usciti non sognatevi di andare a cercare un locale qualsiasi per una pizza o qualcos'altro di veloce, soprattutto di domenica sera!  Praticamente tutto chiude alle 21 - se non prima - ad eccezione di Mc Donald, Burger King e i grigliari siriani che ci hanno gentilmente accolto :-)